A TUTTA GOLA

Ravioli alla piastra con salsa thai

I Ravioli alla piastra con salsa thai sono un piatto tipicamente orientale originario del continente asiatico che si prepara soprattutto in Cina e Giappone ma anche in Thailandia dove il raviolo prende il nome di “momos” e si può chiudere in varie forme diverse.
In questo caso andiamo a preparare una sorta di “gyoza” , preparazione giapponese e li andiamo ad accompagnare ad una salsa thailandese, facile e versatile da gustare anche a tante altre preparazioni orientiali come ad esempio i ravioli al vapore.

Per preparare i ravioli ho utilizzato la classica farina di grando duro perchè più versatile e ci sono già abituata ma se volete utilizzare altri tipi di farine come quella di riso o di soia o di miso potete farlo.

Vediamo subito come prepararli.

Ravioli alla piastra con salsa thai
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione2 Ore
  • Tempo di riposo20 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni30 pezzi circa
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaFusion

Ingredienti per la salsa thai

  • 2Peperoncini (grandi)
  • 30 gmaizena (o fecola )
  • 1 tazza da caffèAceto di mele (o di vino bianco )
  • 100 gZucchero
  • 1 cucchiainoSale
  • 150 mlAcqua
  • 2 spicchiAglio fresco

Ingredienti per i ravioli

  • 250 gFarina di grano duro
  • 180 mlAcqua (circa)
  • 350 gCarne macinata (di suino o mista)
  • 1Carota
  • 1Cipolla bianca (grande)
  • q.b.Verza (circa due o tre foglie grandi)
  • 1 cucchiainoZenzero
  • q.b.Pepe di Sichuan
  • 1 cucchiainoSale (raso)
  • 2 cucchiainiAceti di riso
  • q.b.Salsa di soia
  • q.b.Olio di semi
  • 1 cucchiaioSemi di sesamo

Strumenti

  • 1 Piastra antiaderente (grande)
  • 1 Tritatutto (mixer o Bimby)
  • Macchina per pasta
  • Coppapasta
  • 1 Pentolino
  • Cucchiaio di legno

Preparazione della salsa thai

  1. Come prima cosa togliamo i semi a un peperoncino altrimenti la salsa viene troppo piccante.

  2. Mettiamo in un tritatutto o Bimby i peperoncini e l’ aglio.

    Tritiamo bene il tutto.

    A questo punto aggiungiamo anche lo zucchero, l’ aceto, l’ acqua e il sale e frulliamo.

  3. Trasferiamo il composto liquido in un pentolino, aggiungiamo l’ amido di mais o la fecola e portiamo a ebolizione a fuoco basso.

    Mescoliamo continuamente con un cucchiaio di legno e proseguiamo la cottura per almeno 5 minuti.

  4. La salsa deve addensarsi ma se sembra ancora piuttosto liquida non preoccupatevi perchè finirà di addensarsi con il raffreddamento.

Preparazione dei ravioli

  1. Come prima cosa prepariamo la pasta dei nostri ravioli.

    Su una spianatoia mettiamo la farina a fontana, aggiungiamo a filo l’ acqua e con le dita cominciamo a mescolare.

    Impastiamo poi il tutto a mani piene fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Diminuite o aggiungete leggermente l’ acqua a seconda dell’ impasto se risulta troppo morbido o troppo asciutto.

    Formiamo una palla e lasciamo riposare qualche minuto.

  2. Dedichiamoci alla preparazione della carne.

    Nel mixer tritiamo la cipolla, la carota e la verza dopodichè aggiungiamo la carne già tritata e la tritiamo ancora una volta perchè deve risultare ancora più sottile e pastosa.

    A questo punto aggiungiamo anche le spezie, lo zenzero, il pepe, il sale e l’ aceto di riso.

    Potete aggiungere anche un po di fecola o amido per rendere ancora più compatto il ripieno.

    Conserviamo in frigorifero.

  3. Prendiamo il nostro panetto di pasta e lo tagliamo in tanti pezzi della grandezza giusta per essere poi passati alla macchinetta.

    Assottigliamo la nostra pasta con uno spessore di max 3 mm e ricaviamo dei dischi con un coppapasta.

    Reimpastiamo i ritagli e li passiamo nuovamente alla macchina per poi ricavare altri dischi.

    Continuamo fino a esaurimento della pasta.

  4. Prendiamo la nostra carne dal frigorifero e ne mettiamo un cucchiaino colmo su ogni disco di pasta.

    Chiudiamo ogni disco come un sacchettino ripiegando a sua volta la chiusura pizzicando con le dita i lembi della pasta.

    Su you tube ci sono tanti tutorial che vi mostrano varie forme. Cercate “momos” oppure “gyoza”.

  5. Una volta chiusi tutti i nostri ravioli passiamo alla cottura.

    Su una piastra o padella antiaderente, facciamo tostare i semi di sesamo, aggiungiamo un filo d’ olio e continuamo a tostare i nostri semi per qualche secondo dopodichè aggiungere i ravioli.

    Facciamo scottare i ravioli da entrambi i lati e versiamo dell’ acqua, giusto la quantità per coprire il fondo della piastra.

    Cuociamo i nostri ravioli rigirandoli nell’ acqua fino al suo assorbimento.

    Una volta assorbita l’ acqua e i nostri ravioli sono ben dorati sfumiamo con un giro di salsa di soia e continuare la cottura fino a riduzione della salsa.

  6. Impiattiamo i nostri ravioli servendoli con dell’ altra salsa di soia e con la nostra salsa thai.

    Si consiglia di gustarli non con le posate ma con le bacchette.

Note

Questo tipo di piatto in genere viene servito come antipasto oppure accompagnato ad altre pietanze ma anche come piatto unico e per noi italiano perfetto come primo piatto.

La preparazione è più facile a farsi che a dirsi, con una buona organizzazione si preparano in un attimo. La salsa thai potete prepararla il giorno prima e conservarla in frigo e anche il composto di carne.

La carne all’ interno va messa cruda e vi garantisco che il calore penetrerà all’ interno cuocendo la carne lasciandola morbida.

GYOZA

MOMO

RAVIOLI ALLA PIASTRA

CUCINA ORIENTALE

SALSA THAILANDESE

RAVIOLI

Se non siete amanti della cucina orientale vi consiglio dei classici ravioli italiani ripieni di ricotta conditi con il pomodoro e il basilico.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.